Mi compro un web

settembre 29, 2006

va beh che su ebay puoi trovare di tutto, ma la promessa di questa pubblicità contestuale è un po’ esagerata!

A poco valgono i tentativi dello staff di Yahoo Answers per sensibilizzare gli utenti sul modo corretto di comportarsi sul sito.

La verità secondo me, è che in pochi hanno capito davvero a cosa serve.

Ho inserito diversi tipi di domande negli ultimi due mesi, ottenendo risposte immediate dagli utenti. Ma su 10 risposte solo 1 era vagamente attinenente al topic, le altre erano auguri, saluti o al massimo ‘commenti’ inseriti al solo scopo di far guadagnare più punti al proprio profilo. Con più di 200 punti si acquisiscono infatti dei privilegi e delle funzioni speciali, come ad esempio il poter valutare le risposte anche alle domande che non abbiamo inserito noi. E a quanto pare il fatto di aver inserito questo meccanismo di rewarding spinge gli utenti ad usare il servizio in modo improprio.

qualche esempio?

questa è una delle tante domande che si possono trovare:
“ciao ragazzi sto troppo male cavolo ho l’influenza parliamo un po…uffi un bacino a tt?”
oppure questa:
“lo sapevate che oggi è il compleanno di Francesco Totti?”

A quanto pare la gente prende Yahoo answer come una community come tante e anzichè rispondere alle (precise) domande poste, risponde con le proprie opinioni, supposizioni, quasi chattando.
Per quanto mi riguarda non userò più questo servizio.
Una sana navigata su fonti più autorevoli mi darà sempre dei risultati migliori.

—-
tags: , ,

Casting via Social Networks

settembre 22, 2006

Channel 4 deve lanciare la nuova edizione dell’ennesimo reality ambientato su un’isola deserta. Il titolo è Shipwrecked . In questo caso il gioco è affidato a due squadre (squali contro tigri) con il medesimo compito: rendere l’isola un posto accogliente e piacevole.

Ogni settimana un nuovo naufrago verrà mandato ad ‘ispezionare’ le due isole e dopo 7 giorni decreterà la squadra vincitrice, cioè quella che l’avrà fatto sentire più a suo agio.

Il concept di questo reality è già incredibile di per sè, ma ancora più interessante è il modo in cui sono saranno selezionati i partecipanti alla prossima edizione. Il casting infatti avverrà attraverso un social network creato ad hoc per la trasmissione: Islandoo.com

Sono i navigatori a scegliere, votando online, quali profili parteciperanno alle audizioni per il programma.

scusate, corro a registrarmi per votare wozz

via Mashable

piccolo update:
questo è il mio profilo. in due minuti (non avevo ancora finito di inserire i miei dati…) ho ricevuto una decina di commenti e ben 5 fans. Tutti i messaggi sono palesemente copia\incollati al solo scopo di attirarmi sulla pagina dell’autore e convincermi a votarlo!
è una community malaaaataaaaaa

—-
tags: , ,

Oggi è venerdi, e per sdrammatizzare un po’, vi segnalo un bell’archivio di emoticons per ravvivare le vostre chattate.
Faccine ammiccanti , tristi , innamorate , con i cartelli , con le banane , con gli animali : di tutti i tipi!

Diciamocelo, sorprendere gli amici con una faccina nuova e divertente è così cool

—-
tags: , ,

Guerrilla marketing online?

settembre 21, 2006

Anche online si può parlare di guerrilla marketing?
Secondo me no, ho sempre associato questo termine ad attività outdoor, realizzate prettamente per le strade, in mezzo alla gente e calate nella quotidianità per creare un effetto spiazzante (detournement) e quindi memorabile.
Poi leggo su repubblica.it:

“Un esempio meno edificante forse è quello del guerrilla marketing, che differisce dall’alternativo, dal behavioral e da tutti gli altri perché più subdolo, più sotterraneo. Un esempio di come funziona è quando usa un personaggio conosciuto, che rappresenta qualcosa, inserendolo in forum, chat, gruppi di discussione. Chi partecipa è attirato dal “testimonial” che lo prende per mano portandolo dove chi paga ha deciso che deve arrivare. “Lì il gioco si svela e salta fuori il prodotto. La differenza con l’altro è una minore consapevolezza, un piccolo inganno che però è destinato a cadere presto”. Pare funzioni, ma non è detto che prima o poi l’utente, nel suo piccolo, non finisca di nuovo per incazzarsi.”

(estratto da Viene dal basso, fa ridere e non irrita più. Storia del marketing che cambia strada).

Ogni giorno mi rendo conto che spunta un (presunto) nuovo tipo di marketing.

 

Tempo fa mi sono imbattuta in un insolito forum: TTCI, Togatoga – toothing community Italia.
Leggendo qualche messaggio sono riuscita a capire che si tratta di una community che sfrutta il bluetooth per comunicare, fare nuove amicizie e… in poche parole: dating! 😉

Il bluetooth è una tecnologia che conosco, ma non ho mai sperimentato direttamente.
Aspettavo di avere sottomano un cellulare nuovo per iscrivermi a questa community. Ora lo posso fare, infatti per il mio compleanno mi è stato regalato un fantastico nuovo cellulare. Ha tutto: è colorato, leggero, con UMTS, fotocamera da 2Mpx e anche il bluetooth. In realtà non mi interessa cuccare con il cell, ma capire come funziona questo fenomeno.

La sezione del forum che fa per me allora è questa: “Come si fa?” – Toothing per principianti

—-
tags: , ,

Chi si ricorda dei compleanni?

settembre 14, 2006

Molti dei siti\servizi a cui sono iscritta si sono ricordati oggi del mio compleanno, grazie!

Vodafone mi ha regalato (come tutti gli anni) un cambio piano gratuito sul loro sito.

CHL addirittura mi ha regalato 10€!!!


Assioma.org mi ha mandato un disegno simpatico di Fabio Vettori

Dietaround non si è sprecato molto, ma va bene lo stesso

grazie a tutti,
ma soprattutto a CHL ^_^