La prima missione di Vodafone

novembre 27, 2006

Per collegarmi all’ultimo post sulle communities Vodafone, ecco finalmente arrivata l’email con le istruzioni per partecipare alla prima missione speciale.missione vodafone

ora… va bene il cavo telefonico (coerente con il resto della campagna), va bene dover filmare la scenetta insieme al compagno di squadra, ma il mezzo di locomozione speciale + luogo pubblico + storia pazza… non vi sembra di chiedere troppo?

e poi. scusate se sono veniale: cosa si vince?!

Annunci

Ancora non sono entrata nella piena coscienza delle capacità del mio nuovo cellulare.
So di avere il bluetooth, ma dimentico sempre di accenderlo (visto la batteria che ciuccia). Per rinfrescarmi la memoria su questa nuova (ormai neanche tanto…) tecnologia, mi sono fatta un’altra navigatina e ho scoperto nuovi siti che parevano interessanti.

Ad esempio bluetoothing.it. A prima vista le premesse erano buone, ma pare che gli eventi organizzati per toothare (cioè conoscersi via blueetooth) siano terminati più di un anno fa.
Come mai? Cosa è successo? E’ improvvisamente svanito l’interesse per questo tipo di incontri?
La community si è dispersa?
Il forum e la chat del sito infatti sono fuori uso, e anche la procedura di registrazione è inagibile. Se non si tratta di un problema temporaneo, la causa della morte della community potrebbe essere proprio questa: l’incuria degli amministratori.

Non me l’aspettavo, ma Google (con le dovute pinze) lo conferma, l’interesse per la tecnologia Bluetooth è diminuito rispetto a due anni fa.

(il grafico mostra quante volte gli italiani hanno cercato su google la keyword “bluetooth” dal 2004 a settembre 2006)

—-
tags: , , ,

A poco valgono i tentativi dello staff di Yahoo Answers per sensibilizzare gli utenti sul modo corretto di comportarsi sul sito.

La verità secondo me, è che in pochi hanno capito davvero a cosa serve.

Ho inserito diversi tipi di domande negli ultimi due mesi, ottenendo risposte immediate dagli utenti. Ma su 10 risposte solo 1 era vagamente attinenente al topic, le altre erano auguri, saluti o al massimo ‘commenti’ inseriti al solo scopo di far guadagnare più punti al proprio profilo. Con più di 200 punti si acquisiscono infatti dei privilegi e delle funzioni speciali, come ad esempio il poter valutare le risposte anche alle domande che non abbiamo inserito noi. E a quanto pare il fatto di aver inserito questo meccanismo di rewarding spinge gli utenti ad usare il servizio in modo improprio.

qualche esempio?

questa è una delle tante domande che si possono trovare:
“ciao ragazzi sto troppo male cavolo ho l’influenza parliamo un po…uffi un bacino a tt?”
oppure questa:
“lo sapevate che oggi è il compleanno di Francesco Totti?”

A quanto pare la gente prende Yahoo answer come una community come tante e anzichè rispondere alle (precise) domande poste, risponde con le proprie opinioni, supposizioni, quasi chattando.
Per quanto mi riguarda non userò più questo servizio.
Una sana navigata su fonti più autorevoli mi darà sempre dei risultati migliori.

—-
tags: , ,

Oggi è venerdi, e per sdrammatizzare un po’, vi segnalo un bell’archivio di emoticons per ravvivare le vostre chattate.
Faccine ammiccanti , tristi , innamorate , con i cartelli , con le banane , con gli animali : di tutti i tipi!

Diciamocelo, sorprendere gli amici con una faccina nuova e divertente è così cool

—-
tags: , ,

A proposito di raduni…

settembre 4, 2006

Parlare di The Gate mi ha messo la nostalgia, lo ammetto.
I nostri raduni erano eventi straordinari (dei quali io sono sempre stata la fotografa ufficiale), abbiamo toccato anche le 100 presenze. Per dare a tutti l’opportunità di conoscere dal vivo i ‘compagni di gioco’, nell’estate 2001 abbiamo organizzato un vero e proprio raduno itinerante: il venerdì al parco di Monza, il sabato a Bologna, la domenica a Firenze (all’Area51 infatti erano ospitati i server del MUD, eh eh).

Sono curiosa: vorrei contattare un chat leader della community di Libero per capire un po’ come sono organizzati i LORO raduni.

Cosa fanno gli utenti?
Chiacchierano semplicemente offline o fanno qualche attività particolare (chessò guardare un film… giocare a pallone…)?
I raduni sono ritrovi per habituè oppure i chat leader riescono a coinvolgere anche i niubbi?
Generalmente la gente si fida e partecipa volentieri oppure ha bisogno di rassicurazioni particolari?

le risposte a queste ed altre domande, presto online!
(spero…)

UPDATE – 21.09.09
visto il numero di nostalgici deghettiani che continuano ad arrivare su questo blog, vi segnalo anche il gruppo su Facebook dedicato a TheGate http://www.facebook.com/group.php?gid=19300579723&ref=ts
ad oggi siamo in 252 iscritti!

—-
tags: , , ,

In tutte le communities in cui mi sono trovata a mio agio, l’impressione positiva si è sempre sviluppata dopo una accoglienza calorosa. Ad esempio quando le persone spendono un messaggio per scrivere ‘benvenuta tra noi!’ oppure il moderatore ti ringrazia per esserti iscritto e ti indica brevemente quali sono le regole di base della community, magari rinnovando la sua disponibilità a chiarire tutti i tuoi dubbi. Insomma quando qualcuno fa una gentilezza inaspettata nei nostri confronti.

Oggi ad esempio mi sono iscritta al forum sulla sicurezza di WinInizio.it (perchè avevo bisogno di assistenza nell’ardua impresa di rimuovere dei malware dal pc di mia cugina) e mi hanno accolta in maniera esemplare.

Il moderatore ha risposto velocemente al mio primo messaggio e mi ha invitata a completare il mio profilo pubblico e a leggere i consigli su come scrivere i messaggi di richiesta di aiuto. Un altro moderatore mi ha poi inserita in un gruppo speciale riservato alle (poche) donne del forum, dandomi nuovamente il benvenuto.

Ecco io a queste persone voglio già bene, perchè so che non mi vedono come una scocciatrice ma sono felici di conoscermi, e mi fiderò di loro in tutto e per tutto.
E la cosa più importante è che, a mia volta, tratterò i nuovi arrivati con la stessa cordialità e simpatia che ho ricevuto al mio primo ingresso nella community.