Onalytica si è finalmente detto la sua a proposito della metodologia usata da Edelman e Technorati per definire i blog più influenti di Germania, Francia e Italia.
Riporto solo un paragrafetto, anche se vorrei copiare interamente il post perchè sono pienamente d’accordo con la loro posizione.

The Edelman/Technorati study doesn’t attribute different weights to the
links/endorsements by different bloggers. One could say that they
regard a link from any two bloggers as contributing equally to the
influence of the blogger linked to.

Onalytica è una società inglese che analizza, misura e identifica chi influenza chi, in quale contesto e mercato. Ad esempio hanno pubblicato uno studio sull’impatto dei blogger sulla reputazione di Dell e un altro interessante articolo sui blog più popolari E più influenti sul tema “blog marketing”. In entrambi i documenti si trova una nota metodologica illuminante e di facile comprensione.

Secondo me il merito dei lavori di Onalytica sta nel fatto di chiarire, e soprattutto sottolineare, la differenza concettuale tra influenza, popolarità e autorevolezza.
(rimando nuovamente al post per le definizioni)

Sia tra i commenti al post di Steve Rubel che in decine di altri blog italiani la critica alla metodologia con la quale è stata condotta la ricerca di Edelman si è sviluppata attorno a tre domande:

– il numero degli “inbound blogs” ricevuti da un blog è sufficente ad indicare la sua l’influenza nella blogosfera?
– cosa si deve intendere per “influenza”?
– come si può stabilire l’influenza di una fonte senza relazionarla ad un preciso contesto?

(lafra in questo post ha segnato alcuni luoghi caldi in cui si sono concentrate le discussioni)

Anche io condivido queste perplessità, ma per il momento non mi dilungo in critiche: spero che all’incontro di domani (“Top of the blogs” l’hanno intitolato. Vabbè) emergano dettagli più sostanziosi su come è stata condotta la ricerca, perchè lo stesso Richard Edelman dice:

There is not a necessary correlation between Technorati ranking and influence in a specific category.

Ieri mentre parlavamo, una mia collega mi si è avvicinata e mi ha chiesto:

“ma cos’è questo buon profumo? cosa usi?”

sono rimasta un attimo interdetta perchè quella mattina avevo messo proprio pochissimo profumo (una spruzzatina da lontano, rispetto alle solite una a destra una a sinistra).
Così le ho fatto annusare la mia maglietta fresca di bucato, nel caso fosse quello il profumo che aveva riconosciuto.
Alla fine non ne siamo venute a capo e quindi stamattina ho pensato di mettere in borsa il mio fidato Trussardi Python pour homme e una confezione di Dixan Tabs.

Ho chiamato la mia collega e le ho fatto fare il blind test.

Risultato?
Le piaceva il profumo del detersivo Dixan!
E in effetti è il motivo per cui lo compro.

Le nuove massaie si conquistano con il naso e non con il più-bianco-non-si-può.
 

—-
tags: , , ,

Secret.com è l’ennesimo sito di un prodotto (un deodorante) che invita gli utenti a raccontare la propria esperienza, in questo caso “il proprio segreto”.
La cosa che mi ha fatto soffermare due minuti di più su questo sito è l’incentivo che P&G dà agli utenti: per ogni segreto inviato (che richiede solamente la registrazione del proprio indirizzo email) verrà donato 1$ all’associazione Dress for Success che aiuta le donne a trovare lavoro e gestire al meglio la propria carriera (vorrei che operassero anche in Italia, ce ne sarebbe un gran bisogno).
Bella iniziativa, vediamo un po’ quale segreto posso inviare…

via Influx Insights

—-
tags: , ,

Brindare all’estate con 3 -barra-boh! bicchieri di prosecco di Valdobbiadene (il migliore in assoluto!) imbottigliato dal babbo di Babs è un bel modo per salutare tutti quelli che vanno in vacanza da domani!
si si, facciamolo tutti i venerdì da qui a settembre!

(magari la prossima volta partiamo con i festeggiamenti alle 17.00 anzichè dalle 12.30, eh?)

—-
tags: , ,

Come temevo, la rubrica “Sfrutta il blogger per farti pubblicità” si farà.
Stavolta sono io (!) la vittima, non di una azienda, ma di una persona desiderosa di sfondare nel mondo dello spettacolo e per questo disposta a chiedere a chiunque di parlare di lui.
Ieri mi è arrivata questa mail (via splinder):

Da: Agenovese
Oggetto: ciao
Data: 19 Luglio, 2006 – 11:15
ciao spery, come stai?

ti posso chiedere una mano?

sono stato ingaggiato (insieme ad altri 23 ragazzi) come ragazzo immagine nel programma CD LIVE – edizione estiva – condotto da Daniele Interrante.

visto che la mia aspirazione è quella di lavorare nel mondo dello spettacolo, mi sarebbe utile che qualcuno scriva al programma e chieda qualche informazione in più sul mio conto… senza dimenticarsi di fare i complimenti a Daniele per la conduzione.

Se mi vuoi aiutare, scrivi a: pubblicocdlive@rai.it

io mi chiamo antonino (nino per gli amici)

buona giornata

nino
————————-

1) non lo conosco questo nino, non l’ho mai letto, non mi ha mai lasciato un commento e viceversa
2) non ho mai parlato sul mio blog (nemmeno negativamente) di Interrante, Costantino, mondo dello spettacolo, programmi televisivi, tv italiana, personaggi televisivi, reality show e compagnia bella
3) non mi interessa fare un favore ad uno che non conosco parlando bene di cose che mi lasciano completamente indifferente
4) un programma come cdlive (di cui ho letto solo un post veloce su tvblog.it giorni fa e non ne parlava nemmeno bene) non lo guarderei mai

nino, parlare bene di te non ci riesco.
prova nelle community under 20 dopo aver spammato per bene le ragazzine con le tue foto con il bicipite scolpito.

la mia finestra in rosso

luglio 18, 2006

la mia finestra

PS: è una gerbera nana, rossa (rispetto i colori aziendali eh!).

Originally uploaded by inga_beretta.

Oggi sono sbocciati i due fiori. Li tratto come dei figli.

Come li ammiro…

Fat Fingers

luglio 17, 2006

Migliaia degli oggetti in vendita su eBay sono elencati con le descrizioni che contengono errori di ortografia.
Questi articoli scadono spesso senza offerte perchè nessuno riesce a trovarli.

il motore di ricerca di Fat Fingers effettua una ricerca con keywords simili a quella inserita e permette di scoprire tutti gli oggetti con una descrizione magari tradotta malamente oppure vittima di qualche typo.

Utile o divertente? 🙂

—-
tags: , ,